4 diverse produzioni per gli infissi di casa e non solo

L’uso del pvc

Il pvc è la sigla che indica il polivinile di cloruro, un polimero plastico che ha diversi vantaggi e perciò trova applicazione in moltissimi campi, tra cui anche quello edile. Gli infissi Roma prezzi in pvc garantiscono la maggiore resistenza e durata nel tempo tanto da non doverli più cambiare per minimo 30 anni. Si tratta di un materiale che non teme nessun tipo di sollecitazione tanto da rendere le finestre anti scasso poiché nemmeno con gli strumenti come il trapano si riesce a scalfire il materiale. Il pvc inoltre non teme gli agenti atmosferici come la pioggia e nemmeno il sole poiché mantiene il suo colore nel tempo. Infine, i profili per finestre in pvc sono quelli che hanno il costo più vantaggioso sul mercato.

L’impiego del legno

Per la realizzazione di infissi e serramenti si può anche usare il legno che è davvero molto bello da vedere grazie a diverse essenze che hanno colori diversi nonché venatura e nodi che li rendono davvero belli e piacevoli. Il vantaggio nell’usare infissi in legno è che rendono calda, accogliente e personale ogni stanza in cui vengo messi, comprese quelle più anonime. Il legno è però suscettibile all’umidità e la parte esterna in particolare ha bisogno di manutenzione.

L’alternativa dell’alluminio

Per gli infissi Roma prezzi si può anche usare l’alluminio, un metallo molto valido sotto diversi punti di vista tanto da esser impiegato in diversi settori. È un prodotto resistente che non ha problemi a causa della pioggia ma può esser meno vantaggioso dal punto di vista dell’isolamento termico poiché è un conduttore. È oggi molto è usato rispetto al passato.

I materiali misti

Per avere benefici maggiori si possono combinare due materiali per la realizzazione dei profili delle finestre. È così che alluminio  legno sono usati insieme per poter avere benefici da entrambi e minimizzare i punti deboli. È una soluzione valida che rende possibile avere un prodotto bello da vedere come il legno senza rinunciare alla durevolezza del prodotto finito.