Break dance: come nasce e si impara questo stile di danza

    La break dance è stile di danzamolto noto e famoso che però non tutti sanno esattamente come nasce né tantomeno come si impara.

    Come nasce la break dance

    La break dance è uno stile di ballo che nasce a partire dagli anni 70 che veniva praticata soprattutto giovani afroamericani quartieri più poveri di New York come il Bronx. I ragazzi che la praticano il soprannome di boys breaks e girls breaks. Questa danza è individuale oppure di gruppo. Nasce nei quartieri poveri ma poi conquista tutto il mondo. In origine questa danza era una novità che permetteva di risolvere in maniera non violenta le questioni tra le gang. Spesso si ballava il cerchio e a turno i ballerini eseguivano i loro passi al centro. È un Tipo di danza strettamente legato alla cultura hip hop. Con il diffondersi di questa nuova moda durante gli anni 80, anche la break dance diventa più popolare.

    Le caratteristiche della break dance

    La break dance prende questo nome perché si balla nelle pause, cioè break. Nella musica vengono silenziati tutti gli strumenti tranne le percussioni per ballare proprio in questi momenti. Vengono eseguiti quindi questi assoli e poi si interrompono quando la musica riprende.

    Si tratta sicuramente di uno stile di danza libero che lascia al ballerino la scelta dei passi da eseguire. Con il passare del tempo, i passi principali sono però stati codificati. Per esempio, ci sono passi come il toprock per introdurre e il powermove per le rotazioni che sono essenziali per poter ballare la break dance. Molto serigrafici sono anche i passi noti come freeze oppure footwork.

    Lo stile ovviamente È stato influenzato da altri stili di ballo che lo hanno modificato e arricchito di nuove figure. Per esempio, un ruolo importante lo ha avuto la danza moderna. Chi vuole imparare la break dance sicuramente bisogno di una guida per apprendere I passi base. Sebbene i primi ballerini fossero degli autodidatti questo non significa che oggi valga lo stesso.

    Se desideri avere ulteriori approfondimenti, vai su www.alelescompany.it