Cosa sono I rulli in gomma e come vengono usati nell’industria

I rulli in gomma sono usati in tanti differenti campi. Nell’articolo di oggi vediamo quali sono questi campi e quali sono i materiali più utilizzati per la loro realizzazione. Tutto questo grazie a Italian Rubber Roller.

3 diversi materiali

Gomma: esistono diverse mescole in gomma che rivestono i rulli. In base alle esigenze chiaramente occorre scegliere quella più idonea. C’è da valutare come prima cosa la durezza, c’è poi il discorso della temperatura massima alla quale può essere sottoposta… I rulli in gomma hanno comunque una buona resistenza elastica all’abrasione, possono resistere agli acidi a media concentrazione e hanno ottime proprietà fisico e meccaniche.

Silicone: le mescole in silicone vengono spesso scelte per il settore alimentare. In base alla mescola si può avere una resistenza al calore più o meno elevata e anche una buona resistenza agli oli e anche una buona conducibilità elettrica.

Poliuretano: il poliuretano per colata è un materiale recente, dalle incredibili caratteristiche tecniche. Ne esistono tante forme in commercio e il loro punto forta è l’elevata resistenza anche in condizioni chimiche e meccaniche critiche. Può essere anche certificato per essere usato nel settore alimentare.

Finiture speciali

I rulli possono essere lavorati superficialmente grazie a dei macchinari ad altissima precisione. E’ possibile infatti realizzare tutti i tipi di finiture, filettature e rigature in base all’esigenza del settore e del cliente nello specifico. Perciò quando acquistate questi cilindri, rulli e ruote in gomma o in poliuretano potete chiedere la vostra personalizzazione.

Tipi di settori in cui viene usato il rullo in gomma

  • Tipografico e flessografico: sono tanti i tipi di rulli usati in questo settore. Ci sono i rulli inchiostratori, i rulli bagnatori e quelli macinatori. Ci sono poi diversi altri modelli come quelli usati per le macchine flessografiche.
  • Cartotecnica e legatoria: rulli per incollare, allargare e quelli a caldatura. A seguire ci sono quelli per plastificare, piegare e trasportare. Per ognuno di questi utilizzi occorrono rulli diversi, pensati appositamente per lo scopo.
  • Agricolo: nel settore agricolo invece vengono realizzati modelli di rulli che impediscono l’aderenza a terra e resistono agli agenti atmosferici.
  • Vetreria: vengono usati solo per realizzare ruote nei carrelli trasportatori delle lastre.
  • Alimentare: i rulli devono essere certificati per il contatto alimentare. Dovete quindi assicurarvi che vi sia la certificazione.
  • Calzatueriero e pelletteria: i rulli spaccapelle in questi contesti sono indispensabili. Vengono poi usati i rulli per il trasporto della materia prima.
  • Legno: i rulli sono usati per le ruote da usare nello spostamento delle lastre. Vengono usati anche per la calibratura, la levigatura e la verniciatura.
  • Tessile: i rulli permettono di colorare il tessuto ma anche di fare i lavaggi negli acidi. I cilindri sono usati anche per il trascinamento e la caldatura.
  • Siderurgico: nel campo siderurgico i rulli sono indispensabili perché grazie a loro è possibile trasportare facilmente la lamiera. Sono usati anche per i bagni acidi, i decapaggio, la verniciatura e la zincatura.