Home » Gli attacchi di panico: che cosa sono e che cause hanno

Gli attacchi di panico: che cosa sono e che cause hanno

Una delle principali richieste che uno psichiatra Milano riceve, riguarda la cura degli attacchi di panico, detti anche disturbi di panico. Si tratta di situazioni che purtroppo sono aumentate negli ultimi anni, colpendo una fetta sempre maggiore della popolazione. Vediamo allora di capire di che si tratta e come combatterli nel modo giusto.

Che cosa sono

Gli attacchi di panico, meglio definititi come DP cioè dirubi di panico, sono dovuti auna grande fragilità  in sè. Le persone che hanno degli attacchi di panico possono esser individuate da dei tratti comuni a tutti. Si tratta di personalità  tipiche che hanno situazioni comuni nella loro vita come la dipendenza da qualcuno o qualcosa, uno stile repressivo delle emozioni, forti critiche che minano lo stato di sicurezza in sè stessi. Gli attacchi di panico si presentano intorno ai 25 anni, ma alcune rappresaglie possono manifestarsi anche prima. Le persone che ne soffrono sono circa 1,5 – 3,5 % della popolazione. Ne soffrono più le donne rispetto agli uomini. Secondo i dati rilevati, il DP è più comune in città  piuttosto che nelle aree esterne. Forse è dovuto alla natura molto più competevi e frenetica della vita in città , rispetto invece a una vita più rilassata e tranquilla nelle zone di rurali. Il contatto con la natura e i ritmi più naturali può esser di aiuto a chi soffre di panico e ansia generalizzata.

Quali sono le cause

La base del DP è un forte senso di fragilità  della persona che può avere provocato da situazioni passate diverse ma anche da quelle attuali. Il compito dello psichiatra Milano è individuare la causa di tale fragilità  che può essere anche legata a dei problemi di assertività . L’ansia è un motore scatenante del panico perchè fa entrare in un circolo vizioso, alimentato da interpretazioni sempre tragiche e catastrofiche del futuro. il rapporto con le proprie mozioni è spesso sbagliato e represso, spesso dovuto a dei giudizi molto forti e svilenti che possono arrivare da famigliari, compagni e amici.