Gli stili femminili per un tatuaggio

Ci sono oggi moltissimi differenti stili tra cui si può trovare quello perfetto. Moltissime sono alla ricerca di uno stile più femminile ed ecco alcuni esempi per poter dare alcune idee e soluzioni valide.

Il watercolor o acquarello

Uno degli stili più indicati per le ragazze è di sicuro il water color, tradotto acquarello. Un tattoo Milano di questo tipo ha caratteristiche ben definite: non ci sono bordi e il disegno viene realizzato con molte sfumature. Per questa ragione si chiama acquarello. Spesso si disegnano dei fiori dai colori pastello molto delicati, ma non è obbligatorio poiché si possono scegliere anche altri soggetti in base a quello che più piace.

Il dot work o puntinismo

Quando si parla di tattoo Milano femminili si include sempre anche lo stile dot work. Si tratta di uno stile che si rifà alla tecnica pittorica del puntinismo. Il disegno viene infatti realizzato con una serie di piccoli punti di colore. È una tecnica molto particolare che realizza un disegno ricco di sfumature, sempre senza bordi. Il risultato è molto bello e si può riprodurre quello che si desidera. Va però detto che per questo tipo di tecnica ci vuole un po’ di tempo in più e anche un po’ di pazienza in più rispetto al normale perché potrebbe risultare più doloroso del normale, infine, è necessario ricercare un tatuatore specializzato in questo stile e non affidarsi a uno qualsiasi.

Il mandala

Un’altra idea per i tattoo Milano femminili è lo stile mandala. Si tratta proprio di realizzare dei disegni mandala come i monaci tibetani. Le forme possono esser astratte oppure i vari elementi vanno a comporre una forma precisa, come può essere un fiore di loto, per esempio. il disegno è diviso in parti e spesso all’interno ci sono altri piccoli segni come virgole e cerchi vari. Il disegno può esser molto complesso, in bianco e nero oppure anche colorato. Spesso si sceglie una parte precisa del corpo dove realizzarlo per mettere in risalto la forma sia del tatuaggio che del corpo.