Home » Installare il motore del condizionatore, qualche consiglio

Installare il motore del condizionatore, qualche consiglio

Installare un impianto di climatizzazione non è un lavoro che si presta al fai da te. Fin dalla scelta del modello di condizionatore, chiedete consiglio agli esperti di assistenza condizionatori a Roma, per realizzare l’impianto ideale per la vostra casa.

Tra le cose di cui dovete tenere conto, pensate a dove installare il motore.

 

Al chiuso

Tecnicamente, è possibile installare il motore anche in una stanza chiusa, ma non è una buona idea. Il moto di un impianto di climatizzazione produce molto calore, quindi aumenterebbe la temperatura della stanza stessa.

 

All’ombra

Se l’impianto che state installando è pensato quasi esclusivamente per il raffreddamento, è fondamentale che il motore si trovi in una zona ombreggiata. La macchina, oltre a produrre calore come qualsiasi altro modo, deve anche cedere all’esterno l’aria calda che ha arriva dalla casa.

 

L’ombra migliora le prestazioni in termini di efficienza, oltre ovviamente a limitare i consumi. Se tutti i vostri balconi sono esposti al sole per alcune ore del giorno, pensate di posizionare tendaggi o coperture adeguate. Basti pensare che un motore posizionato al sole consuma il 5 per cento in più di corrente elettrica; sapendo l’impatto del condizionatore in bolletta è evidente, vale la pena di mettere il motore al riparo.

 

La pompa di calore

C’è un altro elemento da considerare: l’utilizzo del motore durante l’inverno. Questo accade se l’impianto viene usato come pompa di calore. Qui le condizioni sono ribaltate; la macchina ha bisogno di stare al caldo, per evitare sbalzi con la temperatura interna e proteggersi dal gelo.

 

Dal momento che non si può pensare di spostare il motore ogni pochi mesi, bisogna trovare un compromesso. Partite dall’utilizzo principale, e sistemate il motore in tal senso. Poi organizzatevi con coperture mobili, per gestire la temperatura.

 

Riparato dal vento

Ombra sì, ma vento no. Potreste pensare che il vento rinfreschi il motore, ma ha delle contro indicazioni; potrebbe infatti interferire con la ventola che ha il compito di dissipare il calore, se dovesse soffiare nella direzione opposta. E dato che non si può incanalare il vento a seconda delle necessità, meglio mettere al riparo l’apparecchio.