La cremazione: una modalità di sepoltura sempre più scelta

    Oggi giorno, secondo i dati raccolti, sembra sempre più frequente scegliere la cremazione come tipo di sepoltura invece della classica inumazione o tumulazione nella cappella di famiglia. Si tratta di una possibilità che presenta molti punti in comune ma anche qualche differenza. Per capire meglio come funziona il rito funebri in caso di cremazione ma anche dove vengono servate le ceneri del defunto, è sufficiente continuare a leggere questo breve articolo sul tema.

    Come funziona il funerale con la cremazione

    Se la famiglia del defunto avesse scelto la cremazione, il rito funebre si svolge come sempre. Non ci sono sostanziali differenze se non che, di solito, il corpo viene sistemato in una cassa di legno provvisoria. Data la sua natura, spesso la cassa è realizzata in legno poco pregiato come pino o abete. Per il resto non ci sono differenze sostanziali.

    Alla fine delle cerimonia, la cassa viene condotta fuori dagli addetti che non la portano presso il campo santo come succederebbe invece normalmente. La differenza sta proprio nel fatto che non c’è la fase della sepoltura nel momento in cui si sceglie la cremazione. La salma viene portata presso il forno crematorio e poi se ne raccolgono le ceneri. L‘impresa di pompe funebri fornisce anche l’urna; una volta pronta, allora si svolge la fase della sepoltura.

    Dove va riposta l’urna

    L’urna non può esser conservata, come tanti erroneamente credono, in casa. Inoltre, non è possibile dispendere le ceneri in un luogo particolare. Anche l’urna con le ceneri va portata presso il campo santo. Di solito, la famiglia si riunisce nuovamente per seppellire le ceneri. Il parroco giunge sul campo santo per benedire le ceneri e recitare le ultime preghiere. C’è una sezione apposita dove le urne con le ceneri vengono conservate. L’agenzia di onoranze funebri si preoccupa di prenotare il loculo e ordinare anche la targhetta che viene applicata sopra con nome, cognome, data di nascita, di dipartita e anche una fotografia.

    Per avere subito ulteriori dettagli, fai click su www.chiericoniroma.it