Paura di parlare in pubblico: un problema diffuso

La paura di parlare in pubblico (trova gli approfondimenti sul sito https://massimilianocavallo.com/) è un problema molto diffuso ed è piuttosto comune, soprattutto tra le donne, che hanno un tono di voce più acuto rispetto agli uomini. Questo timore può raggiungere livelli eccessivi e causare non poche preoccupazioni di fronte alla prospettiva di parlare di fronte a una vasta platea. Da ciò conseguirebbe parecchio stress e ansia per la persona che ne soffre. In alcuni casi, la paura si tramuta in un vero e proprio panico da microfono, soprattutto se non si è abituati ad usare questo strumento e a sentire la propria voce amplificata. Ma non bisogna preoccuparsi, si tratta di un problema superabile, grazie a tanta determinazione e una buona dose di allenamento.

È possibile superare la paura di parlare in pubblico?

La paura di parlare in pubblico è legata in primo luogo alla preoccupazione per la propria voce. Secondo un articolo pubblicato sul quotidiano britannico Guardian, questo turbamento riguarda in numero maggiore le donne, le quali si dichiarano di non essere soddisfatte della propria voce, troppo bassa e indecisa. L’indecisione delle donne riguardanti la loro voce è piuttosto comprensibile, alla luce dei pregiudizi che per anni le hanno riguardate, considerando i loro toni a volte troppo monotoni, a volte troppo emotivi. L’uomo, da questo punto di vista, risulta spesso più avvantaggiato, grazie a un tono di voce più profondo e rassicurante. Tuttavia, imparare a trasformare la propria voce in un modo che crei più sicurezza in coloro che devono parlare in pubblico è possibile: il modo in cui viene usato la voce, infatti, non è circoscritto e immutabile, come anche è migliorabile la sicurezza in sé stessi.

Il timore di mostrare al pubblico le proprie debolezze

L’ansia e lo stress, in vista di un discorso di fronte a un pubblico, sono piuttosto comuni per le persone che hanno paura di mostrare agli altri le proprie debolezze. L’agitazione in questi momenti è visibile tramite una serie di segnali che possono essere sudorazione eccessiva, tachicardia e iperventilazione. Tutte queste reazioni ovviamente influiscono sul controllo della voce, che si mostrerà incerta e tutt’altro che convincente alle orecchie di chi ascolta. La paura di parlare in pubblico potrebbe nascere dal timore di essere giudicato negativamente dagli altri: è così che nasce un’estrema sensazione di disagio e di smarrimento quando si parla di fronte alle altre persone, o addirittura al solo pensiero di farlo. Si ha paura di mostrare la propria debolezza, il proprio essere vulnerabili. Per una persona che perde il controllo mentre sta parlando in pubblico, queste sensazioni risultano palesi agli occhi degli altri.

Il rapporto con il pubblico è fondamentale

L’abilità di saper parlare di fronte a una vasta platea è una competenza che dev’essere coltivata e tenuta in allenamento. Sono pochi i fortunati che, sin dall’inizio, hanno una predisposizione a parlare di fronte agli altri con spigliatezza e determinazione. Anche i migliori oratori, infatti, nelle prime occasioni a contatto con un grande pubblico si sono sentiti smarriti e impauriti: si tratta di sensazioni del tutto normali, soprattutto per chi non ha esperienza nel campo, ma facilmente superabili con un po’ di pratica e autocontrollo. Come anche dinnanzi ad altre sfide, spesso sono solo i pensieri negativi che bloccano e causano ansia. Da questo punto di vista, una corretta percezione di sé è importantissima per rapportarsi nel modo giusto con il pubblico. Uno stato mentale alterato e non oggettivo è causato dalla tensione eccessiva, dovuta a sua volta a una scarsa considerazione di sé stessi, dalla paura di non essere all’altezza della situazione.

Paura di parlare in pubblico o fobia sociale?

È bene fare una distinzione tra paura di parlare in pubblico e fobia sociale. Se, infatti, la prima rappresenta un problema piuttosto comune e normale, la seconda si presenta come una paura incontrollata, in situazioni che solitamente non rappresentano preoccupazioni per la maggior parte delle persone. Un esempio di fobia sociale può essere quello di una persona che viene pervasa da un senso di spavento e si paralizza letteralmente alla prospettiva di parlare di fronte alle altre persone, anche appartenenti alla sua cerchia di amicizie o conoscenze. Contrariamente, la paura di parlare in pubblico è così comune che spesso le aziende offrono ai loro dirigenti corsi di public speaking, per superare il problema e apprendere indicazioni su come iniziare un discorso. Oltre ad allenarsi sul controllo della propria voce e migliorare la sicurezza in sé stessi, non sarebbe affatto una brutta idea ricorrere a un libro di public speaking.