Quali sono le fasi di un trasloco e come organizzarle al meglio: una guida pratica

Quando sei alla spese con un trasloco, allora ci sono diverse fasi che devi, organizzare iniziando dall’imballaggio, passando poi allo smontaggio dei mobili e infine il  trasporto di tutto quanto verso la tua nuova abitazione. Ecco pronti per te alcuni preziosi consigli che ti aiutano a organizzare il tutto al meglio.

La fase dell’imballaggio: preparare scatoloni

Inizia sempre dall’imballaggio, anche mesi prima della fatica data del trasloco. Puoi preparare scatoloni e metterci dentro le cose che non usi tutti i giorni. Ricorda che nello scatolone vanno solo oggetti appartenenti alla stessa stanza senza mescolarli altrimenti fai confusione. Riempi gli spazi vuoti con patatine di polistirolo oppure con carta di giornale appallottolata. La carta di giornale è una soluzione low cost anche per proteggere gli oggetti più fragili. Chiudi sempre gli scatoloni con lo scotch per impedire che gli oggetti fuoriescano durante il trasporto con il noleggio furgoni a Roma .

La fase dello smontaggio: smontare mobili e non solo

Quando hai liberato un mobile, come può esser al libreria, puoi smontarla. Procurati attrezzi vari, tra cui il pratico avvitatore che velocizza le operazioni. Sarebbe meglio usare una scala per la tua sicurezza evitando incidenti mentre tenti di raggiungere i punti più in alto. Metti tutte le viti e i meccanismi dello stesso mobile in un contenitore sperato per evitare di perdere pezzi o confonderli con altri. Ricorda che no serve smontare proprio tutto, ma puoi fermarti appena arriva a una dimensione tale da mettere il mobile sul furgone preso a noleggio per il trasloco.

La fase del trasporto: caricare e scaricare

Per portare a termine la fase del trasporto del tuo trasloco, la soluzione migliore è rappresentata dal noleggio furgoni a Roma che ti assicura i migliori vantaggi. Puoi noleggiare il furgone anche solo per una giornata sola, senza periodi minimi di tempo che ti fanno spende inutilmente. Il furgone a nolo è perfetto perché ha una capienza tale da minimizzare i viaggi avanti e indietro per il carico e scarico.