Cos’è il documento di valutazione del rischio

Il DVR (Documento di Valutazione dei Rischi) deve essere redatto in strutture in cui ci siano lavoratori diretti, ma non riguarda chi lavora attraverso appalti.

Questo è un documento obbligatorio utile a stabilire i parametri per garantire la salute di tutti i lavoratori.

Il DVR deve essere sempre presente nei luoghi sottoposti agli obblighi di legge, per essere consultato in caso di controlli.

Per non creare ambiguità è meglio sottolineare che in un condominio il datore di lavoro è identificato nell’amministratore condominiale. In strutture dove non è obbligatorio avere un amministratore, viene nominato dai condomini un responsabile tra di loro.

Quali sono gli obblighi del datore di lavoro?

Nel Decreto Legislativo 81/08, all’articolo 17, vengono imposte al datore di lavoro:

  • valutazione di tutti i rischi con la conseguente elaborazione del documento previsto dall’articolo 2823;
  • designazione del responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi

Oltre a queste due macro categorie, il datore di lavoro deve fare in modo che il rischio a cui è sottoposto il lavoratore sia limitato e che esistano persone designate in caso d’incidenti come responsabili all’antincendio e al primo soccorso. Naturalmente i lavoratori nominati devono poter frequentare appositi corsi e avere gli strumenti adeguati al compito che devono svolgere.

I dipendenti sono tenuti a seguire le norme per la sicurezza e ad andare alla visita medica periodica.

L’amministratore di condominio e il datore di lavoro devono sempre far controllare gli impianti e le attrezzature per essere certi che siano protetti dagli effetti dei fulmini.

La valutazione del rischio di fulminazione e scariche elettriche è particolarmente importante in luoghi in cui sono presenti atmosfere esplosive, come indicato nel D.Lgs 81/08 all’articolo 287.

Rischio di fulminazione: obblighi e valutazioni

La legge dice che il datore di lavoro deve “provvede affinché gli edifici, gli impianti, le strutture, le attrezzature, siano protetti dagli effetti dei fulmini realizzati secondo le norme tecniche.”

Nell’ambiente di lavoro, ma anche nei condomini, tutto ciò che riguarda l’impianto elettrico deve essere a norma e le installazioni devono essere fatte a regola d’arte.

Per essere certi della congruità di ogni elemento utile ad abbassare il rischio di fulminazione, i responsabili devono prevedere verifiche periodiche degli impianti fatti da personale tecnico abilitato. I risultati delle verifiche devono essere contenuti in verbali, i quali devono essere conservati per essere visionati dalle autorità quando richiesto.

Attualmente esistono per la valutazione rischio fulmini software free in grado di verificare tutti i problemi degli impianti, ma devono sempre essere utilizzati da professionisti in grado di leggere i dati.

In generale la valutazione dei rischi procede individuando la fonte del pericolo e stabilendo se ci sia un reale problema per la salute dei lavoratori.

Quando è stato trovato il centro del rischio, bisogna attuare tutte le norme e fare tuti i lavori utili a mettere in sicurezza l’elemento o l’impianto. Se il pericolo è dubbio, è necessario predisporre ulteriori e più approfondite verifiche per essere certi del rischio a cui potrebbero essere sottoposti lavoratori o condomini.

Se stai cercando un’azienda specializzata in valutazione del rischio puoi contattare Gestirsi Service che sarà in grado di darti tutte le informazioni su questo settore.